Marco consiglia

Mangiare a Londra – Un paio di indirizzi

Quest’anno ho partecipato con Simplicissimus per la prima volta alla London Book Fair, insieme al nostro Libraio Ciccio Rigoli. Un paio di indirizzi da ricordare per le prossime occasioni londinesi:

  • The Scarsdale Tavern, 23A Edwardes Square. Dieci minuti a piedi dalla fermata High Street Kensignton o Earl’s Court. Locanda con pochi tavoli sui quali è consentita la prenotazione e molti altri liberi dove ci si siede solo aspettando, magari sorseggiando una birra nel patio antistante. Molto buoni i piatti a base di carne, provate le rib-eye e le sausages, sempre servite con abbondanti smashed potatoes o insalate. Ampia scelta di Birre, London Pride e Cheshire Gold in testa.
  • Busaba. E’ una catena di ristoranti thailandesi. Noi siamo stati in quello al 106 Wardour St, non lontano da Carnaby Street. E’ un posto molto particolare. Non si può prenotare e all’interno ci sono grandi tavoli quadrati da 8-12 posti ai quali ci si siede in compagnia di sconosciuti che vanno e vengono. Fila perenne all’esterno per entrare e maggiore difficoltà a sedersi se è più di 3-4 persone, proprio perché occorre aspettare che si liberino i posti. Noi nel giro di 15-20 minuti siamo entrati. Cosa provare? Ciò che va per la maggiore è sono i Thai Calamari, calamari saltati con lo zenzero e vari tipi di curry. Delizioso il mio Red Lamb Curry, con agnello piccante al punto giusto, pomodorini fantozziani (temperatura interna da combustione) e lychees. Sì lychees, perché molto della cucina thailandese è giocato sul contrasto dolce-salato. Ciccio ha provato il Jungle Curry, a base di pollo, melanzane thai (???) e quel paio di chili di spezie piccanti che gli hanno paralizzato il palato per un paio d’ore. FONDAMENTALE è prendere del riso bianco insieme al curry (ce ne sono 4-5 tipi in menu) perché i curry sono serviti in ciotole con molto sugo e per gustarli pienamente (e ridurre l’effetto del piccante) il riso è indispensabile. Noi non lo abbiamo preso. Perché? Perché la cameriera ce lo ha impedito, avendo provato entrambi anche dei noodle e sarebbe stato troppo. A proposito, se capita, vanno presi (e magari diviso, per evitare il problema di cui sopra), i noodle Pad Thai, noodle con gamberetti, noccioline tritate, tofu saltato, uova e lime. Davvero particolari e gustosi

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *